Preghiera della Famiglia

 

Piccola Chiesa

 

Signore Gesù Cristo, apparendo ai tuoi dopo la risurrezione hai detto loro:

“Andate e ammaestrate tutte le nazioni, battezzandole nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo, insegnando loro ad osservare tutto ciò che vi ho comandato.

Ecco, io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine del mondo” (Mt 28, 19 s).

Poiché tu vuoi che tutti gli uomini giungano alla salvezza, vuoi anche che tutti gli uomini riconoscano la verità che sola può guidarci alla salvezza (cfr 1 Tm 2, 6).

Tu sei la verità.

Mediante te la verità è diventata per noi la via, che possiamo percorrere e che ci

conduce alla vita.

Senza te ci troviamo nel buio riguardo alle domande essenziali della nostra vita. Senza te siamo come pecore senza pastore (Me 6, 54).

Ma tu, ascendendo al cielo, non ci hai lasciati orfani (cfr Qv 14, 18).

Ai tuoi discepoli non hai dato soltanto il compito di insegnare agli uomini la via giusta.

Per tutti i tempi hai loro promesso lo Spirito Santo che, generazione dopo

generazione, li guida alla verità tutta intera (cfr Qv 16,13).

Sorretta dallo Spirito Santo, la comunità dei discepoli - la Chiesa - porta la

tua parola attraverso i tempi. In essa vive la tua parola; in essa rimane sempre pre

sente e dischiude il futuro, perché la verità  è sempre giovane e non invecchia mai.

Aiutaci perché, mediante la parola dell'annuncio della Chiesa, impariamo ad osservare tutto ciò che hai comandato.

Aiutaci a prendere con gioia su di noi il “giogo dolce” della verità (cfr Mt 11, 30) che non ci opprime, ma ci fa diventare, in te, figli del Padre e quindi ci rende liberi. Aiutaci a trovare nella parola della fede te stesso, imparare a conoscerti e ad amarti. Aiutaci a diventare amici della verità, amici tuoi, amici di Dio.

Aiuta la tua Chiesa ad eseguire docilmente, in mezzo ai perturbamenti del tempo, la tua missione senza scoraggiarsi.

Aiutala ad annunciare il tuo messaggio con franchezza e senza tradirne la genuinità.

Guidala mediante il tuo Spirito e introducila negli ampi spazi della verità.

Signore, rendici grati per la tua parola; grati per il messaggio del Catechismo, in cui la tua parola ci viene incontro, cosi che anche noi impariamo a dire come il Salmista:

“Quanto amo la tua legge, Signore” (S1119, 97).

Sì: “Lampada per i miei passi è la tua parola, luce sul mio cammino” (Sl 119, 105). Amen.